OCDPC 649-2020

Delibera del 20 maggio 2021

 

IL CONSIGLIO DEI MINISTRI NELLA RIUNIONE DEL 20 maggio 2021

VISTO il decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 ed in particolare l’articolo 24, comma 2;

VISTA la delibera del Consiglio dei ministri del 13 febbraio 2020 con cui è stato dichiarato, per 12 mesi, lo stato di emergenza in conseguenza degli eventi meteorologici verificatisi nei giorni 21 e 22 dicembre 2019 nel territorio della regione Campania e con la quale sono stati stanziati euro 5.000.000,00 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali di cui all'articolo 44, comma 1, del suddetto decreto legislativo n. 1 del 2018;

VISTA la delibera del Consiglio dei ministri del 22 febbraio 2021 con la quale è stato prorogato, di dodici mesi, lo stato di emergenza in conseguenza degli eventi meteorologici verificatisi nei giorni 21 e 22 dicembre 2019 nel territorio della regione Campania;

VISTA l’ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile del 11 marzo 2020, n. 649 recante: “Disposizioni urgenti di protezione civile in conseguenza degli eccezionali eventi meteorologici verificatisi nei giorni 21 e 22 dicembre 2019 nel territorio della regione Campania”;

VISTO l’articolo 24, comma 2, del citato decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1 dove è previsto, tra l’altro, che a seguito della valutazione dell'effettivo impatto dell'evento calamitoso, effettuata congiuntamente dal Dipartimento della protezione civile e dalle Regioni e Province autonome interessate, sulla base di una relazione del Capo del Dipartimento della protezione civile, il Consiglio dei ministri individua, con una o più deliberazioni, le ulteriori risorse finanziarie necessarie per il completamento delle attività di cui all'articolo 25, comma 2, lettere a), b) e c), e per l'avvio degli interventi più urgenti di cui alla lettera d) del medesimo comma 2, autorizzando la spesa nell'ambito del Fondo per le emergenze nazionali;

VISTE le note del 6 novembre 2020 e del 1° aprile 2021 con le quali il Direttore generale per i lavori pubblici e la protezione civile della Regione Campania - Commissario delegato ha trasmesso la ricognizione delle misure urgenti per il completamento delle attività di cui alle lettere a), b), c), d) ed e) del comma 2 dell’articolo 25 del citato decreto legislativo n. 1 del 2018;

CONSIDERATO, altresì, che il Fondo per le emergenze nazionali di cui all’articolo 44, comma 1, del citato decreto legislativo n. 1 del 2018, iscritto nel bilancio autonomo della Presidenza del Consiglio dei ministri, presenta le necessarie disponibilità;

VISTA la nota del Dipartimento della protezione civile del 4 maggio 2021, prot. n. CG/0021408;

RITENUTO, quindi, che ricorrono, nella fattispecie, i presupposti previsti dal citato articolo 24, comma 2, del citato decreto legislativo n. 1 del 2018, per la delibera di integrazione delle risorse;

SU PROPOSTA del Presidente del Consiglio dei ministri;

DELIBERA

ART. 1

  1. In considerazione di quanto esposto in premessa, ai sensi e per gli effetti dell’articolo 24, comma 2, del decreto legislativo 2 gennaio 2018, n. 1, lo stanziamento di risorse di cui all’articolo 1, comma 3, della delibera del Consiglio dei ministri del 13 febbraio 2020, è integrato di euro 3.228.801,29 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali di cui all’articolo 44, comma 1, del richiamato decreto legislativo n. 1 del 2018, per gli interventi di cui alle lettere b) e c) del comma 2 dell’articolo 25 del medesimo decreto legislativo.

La presente delibera sarà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.

Il Presidente del Consiglio dei Ministri

 

In corso di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale

In evidenza

Latest

Chiunque volesse contribuire alla raccolta fondi potrà utilizzare il conto intestato alla Regione Campania IBAN IT38V0306903496100000046030 avendo l'accortezza di indicare la causale "COVID-19 DONAZIONE"

Latest

Sismica (il portale regionale in materia di difesa del territorio dal rischio sismico) consente di trasmettere online la denuncia dei lavori strutturali, per lavori o opere da realizzare in Campania,  in zone dichiarate sismiche, al Genio Civile e tutte le successive comunicazioni.

La compilazione online, guidata,  consente, inoltre, anche la riduzione dei tempi di attesa agli sportelli degli uffici del Genio Civile: infatti il sistema genera un codice di riconoscimento della denuncia, riportato sulla modulistica PDF, che consente agli addetti al front office di rilasciare in tempi molto rapidi la ricevuta di consegna e di avvio del procedimento amministrativo.

http://portalesismica.regione.campania.it

Link utili

Torna su