Percorso: Home Difesa del Suolo Autorità di Bacino
banner

Autorità di Bacino

-- dal sito Difesa Suolo Regione Campania ---

Le Autorità di bacino che operano sul territorio regionale della Campania sono le seguenti:

  1. Nazionale Liri-Garigliano e Volturno
  2. Regionale della Campania Centrale
  3. Regionale Campania Sud ed interregionale per il Bacino Idrografico del fiume Sele
  4. Interregionale dei fiumi Trigno, Biferno e Minori, Saccione e Fortore
  5. Regionale della Puglia

Con la legge 18 maggio 1989, n. 183, e successive integrazioni e modificazioni, sono state dettate le "Norme per il riassetto organizzativo e funzionale della difesa del suolo" e si è provveduto a riorganizzare, complessivamente, le competenze degli organi centrali dello stato e delle amministrazioni locali in materia di difesa del suolo istituendo le Autorità di bacino, assegnando loro il compito di assicurare la difesa del suolo, il risanamento delle acque, la fruizione e la gestione del patrimonio idrico e la tutela degli aspetti ambientali nell'ambito dell'ecosistema unitario del bacino idrografico, nonché compiti di pianificazione e programmazione per il territorio di competenza. La delimitazione di tali Bacini idrografici è avvenuta non su base amministrativa, ma con criteri geomorfologici e ambientali.

In base ai criteri sopra evidenziati, con la L. 183/89 tutto il territorio nazionale è stato suddiviso in bacini idrografici, i quali hanno tre gradi di rilievo territoriale:

  1. bacini di rilievo nazionale;
  2. bacini di rilievo interregionale;
  3. bacini di rilievo regionale, per i quali è stata data facoltà alle Regioni di istituire analoghe Autorità nei bacini interamente compresi nei propri confini territoriali.

La Regione Campania, in recepimento della citata normativa nazionale, con la legge regionale 7 febbraio 1994, n. 8 e ss.mm.ii. (B.U.R.C. n. 10 del 14 febbraio 1994) recante "Norme in materia di difesa del suolo - Attuazione della Legge 18 Maggio 1989, n. 183 e successive modificazioni ed integrazioni" ha regolamentato la specifica materia della Difesa del Suolo ed ha istituito, per bacini compresi nel proprio territorio, le Autorità di bacino regionali ed i relativi organi Istituzionali e Tecnici.

Occorre precisare che le Autorità di bacino di cui alla legge 183/89, ai sensi della Legge n. 13 del 27 febbraio 2009, continuano a svolgere le attività in regime di proroga fino all'entrata in vigore del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, di cui al comma 2 dell'art. 63 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152.

Il D.Lgs. 152/06, infatti, all'art. 61, co. 3, sopprime le Autorità di Bacino previste dalla legge 183/89 ed istituisce i "distretti idrografici", ossia aree di terra e di mare costituite da uno o più bacini idrografici limitrofi e dalle rispettive acque sotterranee e costiere, che costituiscono le principali unità per la gestione dei bacini idrografici.

Parimenti, la DGR 663/2006 garantisce la continuità amministrativa delle funzioni esercitate dalle Autorità di bacino regionali ed interregionali di cui  alla L.R. 8/1994.

Fino al 14 maggio 2012 le Autorità di bacino operanti sul territorio della Regione Campania erano le seguenti:

  1. Nazionale Liri-Garigliano e Volturno
  2. Interregionale del Fiume Sele
  3. Regionale della Puglia (con competenza in Campania per i bacini dei fiumi: Ofanto 3c, Calaggio 3b e Cervaro 3a)
  4. Interregionale dei fiumi Trigno, Biferno e Minori, Saccione e Fortore
  5. Regionale Destra Sele
  6. Regionale Nord Occidentale della Campania
  7. Regionale Sarno
  8. Regionale Sinistra Sele

Dal 15 maggio 2012, le Autorità di bacino regionali in Destra Sele e in Sinistra Sele e l'Autorità interregionale del fiume Sele sono state accorpate nell'unica Autorità di bacino regionale Campania Sud ed interregionale per il bacino idrografico del fiume Sele (DPGR n. 142 del 15/05/2012, in attuazione della L.R. 4/2011 art. 1 c.255).

Dal 1 giugno 2012, l'Autorità di bacino regionale Nord Occidentale della Campania è stata incorporata nell'Autorità di bacino regionale del Sarno che viene denominata Autorità di bacino regionale della Campania Centrale (DPGR n. 143 del 15/05/2012, in attuazione della L.R. 1/2012 art. 52 c.3 lett.e).

Il Distretto Idrografico dell'Appennino Meridionale, di cui fanno parte Autorità di Bacino Liri-Garigliano e Volturno, Regione Abruzzo, Regione Basilicata, Regione Calabria, Regione Campania, Regione Lazio, Regione Molise e Regione Puglia, ha adottato il Piano di Gestione delle Acque il 24 febbraio 2010 (Direttiva Comunitaria 2000/60, D.Lgs. 152/2006, L.13/2009, D.L. 194/2009), approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri in data 10.04.2013.

Il Distretto Idrografico dell'Appennino Meridionale ha in corso di redazione il Piano di Gestione Rischio Alluvioni (Direttiva 2007/60/CE del 23 ottobre 2007, D.Lgs. 49/2010). Il  D.Lgs. 219/2010, art. 4, affida alle Autorità di bacino di rilievo nazionale  le funzioni di coordinamento nell'ambito del distretto idrografico di appartenenza, nelle more della costituzione delle Autorità di bacino distrettuali.

(aggiornamento novembre 2014)

Incorporazione della "Autorita' di bacino regionale Campania Nord - Occidentale" nella "Autorita' di bacino regionale del Sarno" e denominazione in "Autorita' di bacino regionale della Campania Centrale"

PDF  Stampa  E-mail 

Sul BURC 33 del 21 Maggio 2012 è stato pubblicato il Decreto del Presidente Giunta n. 143 del 15/05/2012 ad oggetto Legge Regionale del 27.01.2012, n. 1, articolo 52, comma 3, lettera e) - Incorporazione della "Autorita' di bacino regionale Campania Nord - Occidentale" nella "Autorita' di bacino regionale del Sarno" e denominazione in "Autorita' di bacino regionale della Campania Centrale" - Istituzione, modalita' operative di accorpamento e ricostituzione degli organi.

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=40294&ATTACH_ID=51595)DPGRC n. 143 del 15/05/2012Legge Regionale del 27.01.2012, n. 1, articolo 52, comma 3, lettera e) - Incorporazione della "Autorita' di bacino regionale Campania Nord - Occidentale" nella "Autorita' di bacino regionale del Sarno" e denominazione in "Autorita' di bacino regionale del77 Kb
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=40294&ATTACH_ID=51596)AllegatoArticolato36 Kb
 

Accorpamento delle Autorita' di bacino "interregionale del fiume Sele", "regionale Destra Sele" e "regionale Sinistra Sele" nell'unica Autorita' di bacino "regionale Campania Sud ed interregionale per il bacino idrografico del fiume Sele"

PDF  Stampa  E-mail 

Sul BURC n. 33 del 21 Maggio 2012 è stato pubblicato il Decreto del Presidente Giunta n. 142 del 15/05/2012 ad oggetto Decreto Presidente Giunta n. 142 del 15.05.2012 - A.G.C. 15 Lavori pubblici, opere pubbliche, attuazione, espropriazione - Settore 3 - Legge regionale 15.3.2011, n. 4, articolo 1, comma 255 e 256 - Accorpamento delle "Autorita' di bacino interregionale del fiume Sele", "Autorita' di bacino regionale Destra Sele" e "Autorita' di bacino regionale Sinistra Sele" nell'unica "Autorita' di bacino regionale Campania Sud ed interregionale per il bacino idrografico del fiume Sele" - Istituzione, modalita' operative di accorpamento e ricostituzione degli organi.

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=40295&ATTACH_ID=51597)DPGRC n. 142 del 15/05/2012Decreto Presidente Giunta n. 142 del 15.05.2012 - A.G.C. 15 Lavori pubblici, opere pubbliche, attuazione, espropriazione - Settore 3 - Legge regionale 15.3.2011, n. 4, articolo 1, comma 255 e 256 - Accorpamento delle "Autorita' di bacino interregionale de88 Kb
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=40295&ATTACH_ID=51598)AllegatoArticolato41 Kb
 

Autorita' di Bacino del Sarno - Delibera di Comitato Istituzionale n. 1 del 5 marzo 2012: "Adozione del Progetto di Piano Stralcio per la Difesa delle Coste". Indizione della Conferenza Programmatica ex art. 68 del decreto legislativo n. 152/2006.

PDF  Stampa  E-mail 

Indizione della Conferenza Programmatica ex art. 68 del decreto legislativo n. 152/2006

Attachments:
FileDescrizioneFile size
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=39972&ATTACH_ID=51151)Decreto Dirigenziale n. 125 del 04.05.2012Autorita' di Bacino del Sarno - Delibera di Comitato Istituzionale n. 1 del 5 marzo 2012: "Adozione del Progetto di Piano Stralcio per la Difesa delle Coste". Indizione della Conferenza Programmatica ex art. 68 del decreto legislativo n. 152/200662 Kb
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=39972&ATTACH_ID=51152)Avviso indizione conferenza 16 Kb
Access this URL (http://burc.regione.campania.it/eBurcWeb/directServlet?DOCUMENT_ID=39972&ATTACH_ID=51153)Elenco elaborati 1142 Kb
 

Accorpamento Autorità di Bacino Campania nord occidentale nella autorità di bacino regionale del Sarno: Autorità di bacino regionale della Campania

PDF  Stampa  E-mail 

L'art. 52 della Legge 1/2012 (Legge finanziaria regionale 2012) al comma 3 prevede:

3. L'articolo 1 della legge regionale 4/2011 è così modificato:
[...]
e) al comma 255 dopo le parole "fiume Sele." sono aggiunte le seguenti "L'autorità di bacino Campania nord occidentale è altresì incorporata nella autorità di bacino regionale del Sarno che è denominata Autorità di bacino regionale della Campania Centrale. Con decreto del Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'assessore delegato alla difesa del suolo, sono disposte le modalità di incorporazione.".

 
Altri articoli...
Pagina 8 di 9